premio gammadonna/10 e Lode 2004

 

A conclusione del Salone, Piero Chiambretti ha condotto il Talk-Show sulla Vetrina della Creatività Imprenditoriale Femminile, durante il quale sono state premiate le
5 imprenditrici vincitrici del concorso nazionale “GammaDonna/10 e Lode”, volto a “scoprire” i più recenti casi significativi di imprenditorialità femminile innovativa del nostro Paese. Sono state assegnate, inoltre, cinque menzioni d’onore e una menzione speciale. Le imprenditrici provenivano da tutta Italia e rappresentavano molteplici settori produttivi.

Le vincitrici

 

Alessandra COLONNA (Azienda Agricola Colonna, AL)

Recupera vigneti abbandonati producendo vini che ottengono riconoscimenti internazionali. Affianca all’attività produttiva vinicola un’attività di ricettività agrituristica, organizzazione di meeting aziendali e realizzazione di eventi culturali e di promozione del territorio. Costituisce un’azienda di cosmesi che sviluppa la linea “Vitis Aurea” che si giova dei poteri antiossidanti delle uve a bacca rossa.

 

 

 

Anna Maria GANDOLFI (Axial Italia, BS)

Dà vita ad AXIAL Italia, network di carrozzieri indipendenti in grado di garantire servizi di qualità a prezzi controllati, con 120 aziende affiliate su tutto il territorio nazionale.

 

 

 

Sara LAZZARI (Optonet, BS)

Fonda un’azienda per la progettazione e la realizzazione di sistemi ottici di misura e visione tridimensionale all’avanguardia in Europa e nel mondo. I campi applicativi spaziano dall’automazione industriale agli stampi, dalla chirurgia estetica ai beni culturali, dall’industria siderurgica a quella tessile e del legno.

 

 

 

Rossella PEZZINO (Dusty, CT)

Fonda un’azienda di servizi di igiene urbana con l’obiettivo di diffondere in Sicilia una nuova cultura dell’ambiente e della gestione dei rifiuti, basandosi su principi di efficienza e di etica e sull’impiego di tecnologie avanzate. L’attività si è sviluppata su base nazionale e internazionale.

 

 

 

Patrizia VALLA (Studio Valla, MI)

Progetta e realizza soluzioni per migliorare la qualità gestionale e dei servizi nelle strutture per l’anziano e, in particolare, per i malati di Alzheimer. Alcuni concept design di successo: il Giardino Alzheimer, la camera antiallergica per alberghi, la camera multisensoriale a misura delle esigenze terapeutiche dei pazienti.

 

 

Menzione speciale

Maria Lodovica GULLINO (Agroinnova,TO)

Realizza un Centro di Competenza agro-ambientale che si propone come elemento di sinergia tra ricerca pubblica e privata e come punto di riferimento nel settore a livello nazionale. Pur operando in campo universitario, adotta metodi imprenditoriali e può giovarsi di una struttura giovane, agile e motivata. Il Centro svolge attività di ricerca di base e applicata, didattica, servizio alle imprese, trasferimento di tecnologie ai paesi in via di sviluppo, comunicazione e divulgazione.

 

 

Menzioni d’onore

Maria Cristina ALICE (ditta Comi 1898, TO)

Subentra nella conduzione dell’azienda di famiglia mantenendo immagine e produzione “storica” (paramenti e arredi sacri), ma introducendo una nuova linea di prodotto - il tessile per la casa - per aprire un mercato alternativo oltre i confini regionali.

Alessandra ARMELLINI (Gruppo Armellini, Roma)

Subentrata al padre, realizza una strategia imprenditoriale, in stretto rapporto con le istituzioni locali, finalizzata alla valorizzazione del territorio, attraverso l’offerta di insediamenti abitativi, commerciali e direzionali con elevati standard di qualità e di sostenibilità.

Maria Stefania BARDI (Maria Stefania Bardi, PT)

Elabora e realizza il progetto di educazione agroalimentare “Sapere di sapori”, articolato in una serie di percorsi didattici per far conoscere alle giovani generazioni realtà rurali e laboratori artigianali, evidenziando aspetti storici, culturali, artistici e sociali del territorio, di cui la cucina rappresenta un elemento trasversale importante.

Catia BASTIOLI (Novamont, NO)

Costituisce un’azienda i cui prodotti derivano da materie prime vegetali rinnovabili, con l’obiettivo di integrare ambiente, industria e agricoltura. Novamont oggi è leader internazionale nel settore delle bioplastiche, amidi vegetali che permettono di simulare il comportamento delle plastiche tradizionali nei più diversi campi di applicazione, preservando la completa biodegradabilità.

Cinzia POLICASTRO (Stranidea, TO)

Animatrice e presidente di una cooperativa a forte vocazione comunitaria e territoriale che persegue l’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi alla persona, sociosanitari ed educativi. In particolare, Stranidea si occupa di minori, carceri, handicap, psichiatria e tossicodipendenza gestendo servizi, centri di intervento, comunità terapeutiche, laboratori.