IN EVIDENZA

GammaDonna networking internazionale lavoro distribuito
lunedì 29 Maggio 2023

Un nuova organizzazione del lavoro: networking internazionale e lavoro distribuito

Intelligenza artificiale, digitalizzazione, reskill e upskill del capitale umano: come il lavoro digitale può essere la base di una nuova organizzazione del lavoro internazionale.

Secondo il report ‘Persone e tecnologia’ di Intesa Sanpaolo Innovation Center, i progressi tecnologici – AI compresa – stanno cambiando il volto delle aziende e in particolare delle risorse umane.

Roberto Cascella, responsabile della Direzione People Management & HR Transformation di Intesa Sanpaolo, ritiene che la connettività globale generi nelle persone e nelle aziende un impatto irreversibile, che comprende:

  • la possibilità di lavorare da qualsiasi luogo;
  • la possibilità di essere contattati in qualsiasi momento, garantendo così la comunicazione e la collaborazione all’interno dei gruppi di lavoro;
  • la possibilità di creare team “globali” con persone in sedi diverse, potenzialmente dislocate in tutto il mondo.

Secondo lo studio Institute of Business Value di IBM, a livello globale la pandemia ha accelerato la trasformazione digitale nel 59% delle aziende, mentre il 66% afferma di aver portato a compimento iniziative che in precedenza riscontravano resistenza.

Cascella afferma: Questa crisi ha dimostrato che è in corso un fenomeno di più ampia portata: le aziende hanno acquisito maggiore fiducia in ciò che la tecnologia può fare e, cosa ancora più importante, maggiore fiducia nelle capacità della propria forza lavoro.

In questo scenario che il Covid ha rinnovato, la riorganizzazione degli spazi di lavoro e dei ruoli aziendali ha subito un rinnovamento che definiremmo di internazionalizzazione.

Il ricorso all’ufficio diminuisce, mentre si amplia la portata delle idee, grazie alla Open Innovation, alla necessità di abbracciare le nuove tecnologie digitali e alla necessità di essere precoci utilizzatori dell’intelligenza artificiale.

Un nuovo scenario che ridisegna posizioni organizzative, contenuti, responsabilità e programmazione del lavoro seguendo modelli meno verticali e centralizzati: verso ruoli e meccanismi di coordinamento orizzontali e diffusi.

Da una parte, dunque, nuovi modelli manageriali che prevedono maggiori doti di delega, gestione a distanza e sviluppo dei collaboratori. Dall’altra, nuove tecnologie a supporto delle risorse umane e del lavoro distribuito, sempre con lo sguardo rivolto al benessere organizzativo: il design thinking nella sua massima espressione.

Aziende più liquide e organizzazioni flessibili, uffici “smaterializzati” e distribuiti a livello nazionale o internazionale, lavoro da remoto, processi che si rimodellano rispetto a nuove logiche di servizio e di comunicazione e relazione, sia all’interno sia rispetto ai clienti: in questo quadro le aziende, a prescindere dalla dimensione, assistono al passaggio da un modello organizzativo centralizzato a un modello distribuito.

lavoro distribuito

Internazionalizzazione aziendale: 5 vantaggi per la tua impresa

In un mondo sempre più interconnesso, l’internazionalizzazione delle aziende non è più un’opzione ma una necessità strategica.

Ecco alcuni dei vantaggi più significativi che l’internazionalizzazione può offrire alla tua azienda.

  1. Espansione del Mercato: L’internazionalizzazione offre l’opportunità di accedere a nuovi mercati, estendendo così il potenziale di vendita. Ciò può portare a un aumento delle entrate e a una maggiore stabilità economica, compensando eventuali fluttuazioni del mercato interno.

  2. Diversificazione del Rischio: Espandendosi in diversi mercati, un’azienda può ridurre la sua dipendenza da un singolo mercato. Un network internazionale può rendere un’azienda più resiliente e flessibile. Può aiutare a mitigare i rischi legati alla dipendenza da un singolo mercato e ad adattarsi più rapidamente ai cambiamenti del mercato globale.

  3. Competenze e Innovazione: L’internazionalizzazione può portare a una maggiore innovazione e crescita. L’interazione con diverse culture e mercati può portare a nuove idee, pratiche e prodotti. Questo può stimolare l’innovazione all’interno dell’azienda e migliorare la sua competitività sul mercato globale.

  4. Riconoscimento del Brand: L’espansione internazionale può portare a una maggiore visibilità del brand, rafforzando la credibilità e la reputazione dell’azienda e la sua attrattività per i clienti, i partner commerciali e gli investitori.

  5. Accesso a Talenti Globali: L’internazionalizzazione apre l’accesso a un pool più ampio di talenti, offrendo l’opportunità di reclutare personale con competenze e conoscenze diverse. Per i dipendenti, un network internazionale può offrire opportunità di apprendimento e sviluppo professionale. Può aiutare a sviluppare competenze interculturali, linguistiche e di leadership.

In conclusione, l’internazionalizzazione offre opportunità significative per le aziende. Tuttavia, si tratta di un processo che richiede una pianificazione strategica oculata e una gestione attenta dei rischi.

Con il Premio GammaDonna 2023 puoi far parte di tutto questo!

Candidandoti al Premio potrai entrare a far parte di un ecosistema dell’innovazione che riunisce alcuni dei principali player in ambito Open Innovation, Investment, Advisory & Education. Tra questi, Intesa Sanpaolo Innovation Center che tramite un award metterà a disposizione della vincitrice opportunità di visibilità e networking a livello internazionale.

🏆  WOMEN STARTUP AWARD

powered by Intesa Sanpaolo Innovation Center

Alla startupper più innovativa in ambito Smart city, Smart mobility, Life Science, Healthcare & Medical Devices, Bioeconomy, Media, Entertainment & Gamification, Fashion, Agri-food tech, Cleantech, Energy

Intesa Sanpaolo Innovation Center è la società del Gruppo dedicata all’innovazione di frontiera che esplora scenari e trend futuri, supporta startup e accelera la business transformation delle imprese secondo i criteri dell’openinnovation e della circular Economy.

ARTICOLI CONSIGLIATI

RASSEGNA STAMPA

ECONOMY | La prima edizione italiana dell’Academy for Women Entrepreneurs

ECONOMY | La prima edizione italiana dell’Academy for Women Entrepreneurs

ITALIAN.TECH | Premio GammaDonna, vince Susanna Martucci

ITALIAN.TECH | Premio GammaDonna, vince Susanna Martucci

GAMMADONNA
Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre iniziative per l’imprenditoria femminile e giovanile.

Iscrivendomi alla Newsletter acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte del proprietario di questo sito Web. Prima di sottoscrivere leggi la nostra politica sulla privacy disponibile qui.